Itala. Operazione antidroga dei carabinieri: 2 arresti

ITALA – Un impiegato dell’Enel è stato è stato arrestato dai carabinieri mentre si trovava nell’abitazione di un noto personaggio noto alle forze dell’ordine. Nella casa sono stati tro stati trovati 2 chilogrammi di hascisc, un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. A finire con le manette ai polsi il dipendente Enel Assunto Di Pietro, 55 ann, incensurato e Filippo Morgante, 29 anni, entrambi di Messina.
Di Pietro è stato ”pizzicato” nel corso di un appostamento effettuato ad Itala Superiore davanti all’abitazione di Morgante.
I Militari dell’Arma hanno fatto irruzione nell’abitazione di Morgante sorprendendo Di Pietro che aveva tentato di nascondersi. L’uomo è stato perquisito: addosso gli sono stati trovati due panetti di hascisc, per un peso  di 2 chilogrammi. Un’ulteriore perquisizione ha portato al ritrovamento del bilancino di precisione e di involucri per confezionare le dosi di droga. Di Pietro e Morgante sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Leave a Response