Messina. La morte di Antonino Spuria: non fu incidente autonomo

MESSINA – Inizialmente era sembrato un incidente autonomo quello che, lo scorso 5 aprile, ha causato la morte del giovane motociclista 26enne, in Largo La Rosa, a Messina. Secondo gli investigatori, infatti, Antonino Spuria aveva perso il controllo della sua finendo rovinosamente sull’asfalto. Ma adesso c’è stata una svolta nelle indagini che hanno stabilito che il motocicilista ha perso il controllo del mezzo per evitare l’impatto contro un camion che satava effettuando una inversione di marcia. Gli investigatori sono riusciti a risalire all’autotreno e, quindi, ad indentificarne il conducente, S.T., 46 anni di Niscemi (Caltanissetta), fermato ieri al momento di imbarcarsi all’approdo di Tremestieri e denunciato per omicidio colposo ed omissione di soccorso.

Leave a Response